Templates by BIGtheme NET
Home / FISCO / Proroga Spesometro 2016 : atto dovuto dall’agenzia dell’entrate

Proroga Spesometro 2016 : atto dovuto dall’agenzia dell’entrate

image_pdfimage_print

Proroga Spesometro : l’agenzia dell’entrate tramite il suo sito ha comunicato ciò che di fatto è una proroga per lo spesometro (scarica qui il documento). Nel comunicato stampa infatti si rappresenta la possibilità per i soggetti  ad iva mensile, quindi con scadenza originaria per l’invio fissata al 10 aprile ( ricadente in giorno festivo e quindi valevole sino al giorno successivo 11 aprile), di effettuare l’invio entro il 20 aprile scadenza originariamente riservata ai soggetti con iva trimestrale.

 

Spesometro : tutte le istruzioni e le novità

 

Proroga Spesometro come atto riparatorio

Il mini reinvio o proroga ha un’unica motivazione : i disagi arrecati dalle variazioni e novità introdotte dall’agenzia dell’entrate per l’accesso alla posizione Fisconline (qui il nostro articolo). Le modifiche alle credenziali richieste, ossia l’inserimento combinato di password e Pin, per l’accesso al servizio telematico ha coinvolto ovviamente anche l’applicazione Entratel richiedendo degli aggiornamenti tecnici che hanno determinato dei malfunzionamenti e quindi problemi per gli invii.
Questa proroga spesometro è quindi di fatto un’ammissione di colpa dell’agenzia dell’entrate nonchè una sorta di intervento riparatorio perdipiù tardivo.

Proroga Spesometro : ennesimo reinvio dell’ultimo minuto

Con il comunicato del giorno 8 aprile l’Agenzia dell’Entrata ha realizzato l’ennesimo reinvio dell’ultimo minuto di un adempimento fiscale, confermando la sua difficoltà nel soddisfare le esigenze e le aspettative degli operatori economici e fiscali. La proroga Spesometro arriva a due giorni dalla scadenza laddove moltissimi professionisti han già effettuato gli invii venendo quindi a capo dei problemi e dei disagi arrecati dai malfunzionamenti tecnici alla base del provvedimento (in corso di pubblicazione). Arriva inoltre nella serata del venerdì precedente la scadenza che ricade di lunedì, in tempo per salvare il fine settimana ai professionisti e quindi alle loro famiglie.
Un atto davvero magnanimo indubbiamente
Ciò che stupisce è la continuità con cui l’Agenzia riesca ad arrivare sempre in ritardo laddove sarebbe richiesta lungimiranza e precisione. Con queste scelte si ritiene che non si risolvano i problemi degli operatori ma anzi se ne gerino altri.
Non sarebbe meglio riflettere su come un’errata programmazione degli interventi di manutenzione degli strumenti telematici abbia arrecato simili disagi? Era prevedibile che un simile intervento a ridosso della scadenza di un adempimento così importante potesse presentare problemi e quindi intoppi nelle procedure.
La sensazione è che si navighi a vista, stabilendo scadenze e adempimenti senza una vera programmazione e riflessione sull’ottimizzazione delle risorse riversando al tempo stesso tutto il peso del lavoro sulle spalle degli operatori economici.

Se hai apprezzato il nostro articolo e vuoi aiutarci a sviluppare il nostro progetto di informazione, aggiungi la nostra pagina facebook ai tuoi preferiti ed invita i tuoi contatti a fare altrettanto

Dr. Vincenzo Pone on FacebookDr. Vincenzo Pone on Linkedin
Dr. Vincenzo Pone
Dr. Vincenzo Pone
Dottore Commercialista e Revisore Contabile
Commercialista e Revisore Contabile con studio a Napoli e Cava de Tirreni (SA).
CEO di fiscoedintorni.com.

Appassionato di impresa e della sua organizzazione, è attento alle innovazioni e alle start-up.
Ambizione professionale : seguire e accompagnare l'evoluzione di una passione in idea e infine in un'impresa.

Nel tempo libero colleziona oggetti vintage e guarda il mondo insieme ad Alice.

Un commento

  1. Sanno che tutti noi professionisti resteremo sempre in silenzio