Templates by BIGtheme NET
Home / ATTUALITÀ / SCUDETTO SERIE A : JUVE – NAPOLI SENZA TIFOSI

SCUDETTO SERIE A : JUVE – NAPOLI SENZA TIFOSI

image_pdfimage_print

La “lotta scudetto” ormai è entrata nel vivo, ma i tifosi del Napoli residenti in Campania non potranno assistere alla partita che potrebbe decidere il Campionato di serie A.
Già, lo scudetto: una parola che per i tifosi della Juventus è semplice routine, mentre ai supporters partenopei evoca ricordi appartenenti ad un’epoca lontana quasi trent’anni e, perciò, datati ma mai sopiti, condivisi anche dai più giovani, che parlano di Maradona come se lo avessero appena visto giocare al San Paolo, nonostante non sia mai avvenuto. I tifosi azzurri, mai come quest’anno, sentono viva la possibilità di raggiungere l’agognato traguardo.

Serie A : la lotta per lo scudetto entra nel vivo

Il Napoli, spumeggiante come nessuno in serie A quest’anno e reduce da una serie di 8 successi di fila, dovrà fare i conti con la corazzata torinese assolutamente intenzionata a non scucirsi lo scudetto dal petto forte dei suoi 14 successi consecutivi.
Difficilmente questa partita deciderà il campionato, siamo solo alla 25ima giornata ed è presto per tirare le somme. Tuttavia, un’eventuale vittoria azzurra consentirebbe ai tifosi all’ombra del Vesuvio di nutrire qualche speranza in più, frutto dei 5 punti di vantaggio in classifica (in realtà 6, per effetto della vittoria conseguita nella gara d’andata da Higuain e compagni ) ma non sarebbero sufficienti a far considerare il discorso chiuso,
Con ancora 13 partite da disputare la lotta scudetto rimarrebbe comunque aperta e la serie A non è mai stata aperta  come adesso.


Serie A senza tifosi: una sconfitta per lo sport ma non solo

L’unico verdetto definitivo arriva purtroppo dall’ennesima sconfitta dello sport, sancita dall’impossibilità dei tifosi napoletani di poter assistere al big match.
Fa discutere infatti la scelta del Questore di Torino, Salvatore Longo, che ha disposto il divieto di vendita dei biglietti in Campania. Viene quindi applicata una sorta di “par condicio”, considerato il fatto che nella gara di andata un analogo provvedimento colpì il settore ospiti dello Stadio San Paolo, impedendo la trasferta a Napoli dei tifosi bianconeri.
Le ragioni che hanno indotto ad assumere tali decisioni sono da collegare alle tensioni, da sempre esistenti, tra le tifoserie. Il Questore ha ritenuto, inoltre, che tali tensioni si sarebbero potute acuire vista l’importanza della posta in palio.
Peraltro, le visite dei tifosi azzurri allo Stadium sono coincise quasi sempre con devastazioni del settore ospite, al quale sono stati addirittura divelti rubinetti e lavandini dei bagni, con le conseguenze facili da immaginare.
Questa è la cronaca del recente passato, e i fatti sono certamente inoppugnabili.
Tuttavia è lecito interrogarsi su un aspetto: ma non ci avevano eruditi sulla necessità di realizzare impianti moderni? Proprio lo Juventus Stadium era stato presentato e innalzato a modello contemporaneo di struttura capace di garantire sicurezza e quindi la possibilità di assistere a tutti, famiglie comprese, al grande spettacolo della serie A.
Quale migliore occasione, se non una sfida scudetto, per darne prova?
A uscirne sconfitti siamo tutti noi amanti del calcio: per l’ennesima volta non si è stati in grado di favorire i tifosi veri dando spazio ai soliti facinorosi di ogni schieramento.
In Italia siamo incapaci di trovare soluzioni costruttive invece che repressive?
Evidentemente la soluzione non è questa o comunque non è soltanto questa. Per cui, chi di dovere, dovrà trovarla tenendo sempre presente che il valore principale che lo sport possa veicolare è l’inclusione sociale.
Il calcio invece, sempre più spesso, sta diventando occasione di divisione ed isolamento e senza cori e striscioni lo è ancora di più.

Dr. Gianfranco Aurilio on Facebook
Dr. Gianfranco Aurilio
Dr. Gianfranco Aurilio
Laureato in Scienze Politiche
Giornalista e grande appassionato di tutto quanto concerna l'amministrazione di enti pubblici e privati.

Ambizione professionale: raccontare la realtà a 360° senza vincoli e condizionamenti

Amante del gioco del calcio in tutte le sue sfaccettature

Un commento

  1. purtroppo ci hanno privato della possibilità di vedere un doppio spettacolo sia in campo che sugli spalti..speriamo che sia una bella partita e che vinca il migliore…ovvero la grande Juve