Templates by BIGtheme NET
Home / FISCO / Startup senza notaio: è vera agevolazione?

Startup senza notaio: è vera agevolazione?

image_pdfimage_print

Per le Startup innovative si delinea la possibilità di poter essere costituite senza intervento del notaio.
In data odierna infatti è stato firmato, dal ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi, il decreto che introduce la possibilità per di costituire startup innovative senza intervento del notaio.
Gli interessati potranno costituire la nuova azienda utilizzando un modello standard tipizzato con firma digitale.
Ciò rappresenta una possibilità ulteriore offerta agli imprenditori che si affianca a quelle già in essere e quindi di tipo ordinario.
I soci delle Startup potranno redigere gli atti autonomamente oppure avvalersi dell’ufficio del Registro delle Imprese locale al quale spetterà il compito di autenticare le sottoscrizioni e procedere all’iscrizione della nuova società.
La modulistica, così come il modello informatico utile all’iscrizione al Registro delle Imprese della NewCo, sarannno definite successivamente con apposito decreto direttoriale.

Startup innovative senza notaio: quali vantaggi?

Da tempo le Startup sono al centro di numerose iniziative e agevolazioni studiate con l’obiettivo di incentivare e favorire la nascita di nuove imprese “innovative”. L’obiettivo è quello di colmare il gap espresso dal nostro paese nelle attività imprenditoriali ad alto contenuto tecnlogico.  Evidente è l’intento di adeguare il sistema imprese Italiano a quello più avanzato degli altri stati sia europei, Francia e Inghilterra soprattutto, nonchè statunitensi e asiatici. Uno sforzo che si è concretizzato in numerose attività: dalle agevolazioni per chi investe in imprese a forte carattere innovativo, alle misure di sostegno previste per le aziende rientranti nella sezione speciale delle camere di commercio, da misure di finanziamento specifiche come il programma smart&start alle agevolazioni per chi investe in R&S come il Patent Box.
La possibilità da poco annunciata di poter costituire una nuova società orientata all’innovazione senza il ricorso all’intervento del notaio è solo l’ultima in ordine cronologico e non si ravvisano vantaggi rilevanti specie di carattere economico. L’eliminazione dell’obbligo di costituzione con atto pubblico riduce sicuramente i costi ma ciò non è certamente determinante nello sviluppo e nel successo di un’azienda. Ancor meno si comprende il ruolo di tale agevolazione allorquando è possibile ricorrere alla forma in S.r.l. semplificata che già in precedenza aveva contribuito ad abbattere i costi di impianto di nuove società nonchè startup. Se l’ultima agevolazione ideata dal ministero punta quindi a ridurre ulteriormente i costi di impianto allora essa non avrà alcun impatto rilevante laddove la stessa srls non ha prodotto gli effetti sperati. La riduzione di costi è effimera se si tiene conto delle esigenze gestionali ed operative che ad essa si accompagnano.

Startup e imprese ordinarie troppo spesso frenate dai tempi della burocrazia

Rilevante è a nostro avviso l’annunciata velocità di costituzione e contestuale registrazione in camera di commercio. Se infatti la costituzione è un atto già ad oggi alquanto immediato non si può dire altrettanto per le fasi operative successive. Troppo spesso infatti il sistema impresa italiano, specie al sud, deve fare i conti con i tempi di lavorazione delle singole richieste di iscrizione. Possono trascorrere settimane prima che una società veda lavorata la propria richiesta di iscrizione o anche di attivazione con conseguente blocco a qualsiasi attività voglia avviare.
La certezza e la celerità dei tempi di inserimento nel registro delle imprese significa poter rendere operativa sin da subito la startup, pronta per accedere a linee di credito, ad investire e ad attivarsi sul mercato.

Dr. Vincenzo Pone on FacebookDr. Vincenzo Pone on Linkedin
Dr. Vincenzo Pone
Dr. Vincenzo Pone
Dottore Commercialista e Revisore Contabile
Commercialista e Revisore Contabile con studio a Napoli e Cava de Tirreni (SA).
CEO di fiscoedintorni.com.

Appassionato di impresa e della sua organizzazione, è attento alle innovazioni e alle start-up.
Ambizione professionale : seguire e accompagnare l'evoluzione di una passione in idea e infine in un'impresa.

Nel tempo libero colleziona oggetti vintage e guarda il mondo insieme ad Alice.